M&A in Europa: semestre positivo

Europa e Nord America si confermano locomotive del mercato M&A. Il vecchio continente, secondo l'analisi di Globalscope, è secondo per numero di operazioni e primo per TEV/EBITDA

Le operazioni di M&A chiuse in Europa tra settembre 2016 e febbraio 2017 sono state 7.454. Il mercato continentale si conferma uno dei due trainanti, assieme a quello Nord Americano: Stati Uniti e Canada hanno registrate 8.214 transazioni. Le due aree fanno da locomotiva al mercato globale, concentrando più di tre operazioni su quattro. Allargando lo sguardo, cresce l'impatto dell'area Asia & Pacific (a quota 3.860), che precede Africa & ME (533) e America Latina (565).

L'Europa – secondo i dati raccolti da Globalscope - primeggia nella classifica stilata in base al multiplo TEV/EBITDA. Il continente registra un deciso incremento: da 10,6 a 14,9. Si tratta di un andamento differente rispetto alle altre aree, caratterizzate da oscillazioni lievi. Guardando alle operazioni medio-piccole (inferiori ai 150 milioni di dollari), anche l'Europa (come Nord America e Asia) si mantiene sostanzialmente in linea con il semestre precedente (da 9,8 a 9,6). Calano invece i valori registrati in Africa (da 9,8 a 6,4) e America Latina (da 14,5 a 3,8).